Rinoplastica - Dr. Michele P. Grieco

Dr. MICHELE P. GRIECO, Ph.D.
Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
Medico Chirurgo
Specialista e Dottore di Ricerca in
"Il corpo umano è un tempio e come tale va curato e rispettato, sempre" Ippocrate

Vai ai contenuti

Rinoplastica

CHIRURGIA ESTETICA > Viso
RINOPLASTICA

    1. In cosa consiste la rinoplastica

L’intervento di rinoplastica ha l’obiettivo di modificare la forma e struttura del naso migliorandone l’aspetto in armonia con le giuste proporzioni del volto. Modificando lo scheletro cartilagineo e le ossa del naso, è possibile ridurre il volume della piramide nasale, cambiare la forma della punta e dorso e restringere le narici. Nel corso dell’intervento di rinoplastica estetica è possibile anche correggere le alterazioni funzionali quali l’eventuale deviazione del setto nasale e/o l’ipertrofia dei turbinati.

    2. In quali modalità viene eseguito l’intervento chirurgico

Generalmente viene eseguito in anestesia generale, ma grazie al miglioramento delle tecniche anestesiologiche, oggi l’intervento può essere eseguito in anestesia locale e sedazione profonda. Il tutto in regime di Day hospital. L’anestesia locale e sedazione superficiale viene riservata per quegli interventi di rinoplastica che necessitano di minime correzioni. Le tecniche prevedono un accesso chiuso (rinoplastica chiusa) o una tecnica aperta (rinoplastica open); quest’ultima è generalmente riservata per interventi di rinoplastica secondaria. La scelta della tecnica ( Chiusa Vs Open ) dipende anche dalla predisposizione del Chirurgo ad eseguire una piuttosto che l’altra tecnica.

    3. Le regole da seguire nel post operatorio

Nei giorni successivi all’intervento il viso apparirà gonfio con eventuali ecchimosi perioculare. L’edema ed ecchimosi si risolvono in circa 10 giorni. Nel decorso postoperatorio sono prescritte una terapia antibiotica e blandi analgesici quali il paracetamolo, al fine di ridurre una sintomatologia dolorosa e prevenire infezioni. E’ consigliabile per alcuni giorni mantenere il capo sollevato anche durante il riposo. Generalmente i tamponi nasali sono rimossi dopo 48-72h, mentre l’apparecchio gessato contenitivo viene tolto dopo circa 10 giorni. L’utilizzo di creme a base di acido ialuronico e spray nasali sono consigliati per detergere meglio il naso e migliorare la respirazione. Le normali attività di relazioni sociali si possono riprendere dopo circa 2 settimane, mentre l’attività sportiva dovrà essere sospesa per almeno 4 settimane.

    4. Esistono tecniche alternative

Il Rinofiller è una procedura di medicina estetica che permette una correzione temporanea delle piccole asperità di profilo nasale mediante l’infiltrazione di acido ialuronico sottocutaneo a livello del dorso del naso e punta. Non sostituisce una rinoplastica, ma può simulare un risultato finale di rinoplastica e magari incoraggiare un paziente ad eseguire l’intervento per ottenere una modifica definitiva.

Foto casi clinici



Copyright © 2018 Dr. Michele P. Grieco - All Rights Reserved
Dr. MICHELE P. GRIECO, Ph.D.
Medico Chirurgo
Specialista e Dottore di Ricerca in
Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica
Dirigente Medico
c/o U.O. Chirurgia Plastica, IRCCS/CROB
di Rionero in Vulture (PZ)
P. IVA: 07206030723
Contatto diretto:

Cell.: 328 61 99 360

Sedi Operative:
Barletta - Potenza - Foggia

Torna ai contenuti